Studio di Fisioterapia Kinesis

Scoliosi Bambini: se presa in tempo si può curare!


Spesso, quando nel nostro centro faccio le valutazioni per la scoliosi ai bambini, sono gli stessi i genitori, che adesso hanno tra i 40 e i 50 anni, che mi dicono:

“Anche io ho la scoliosi, adesso ho molti dolori, ma quando ero bambino i miei genitori non si sono occupati molto di questa cosa e adesso ne pago le conseguenze, mi fa male la schiena, c’ho la cervicale”.

Ti dico la verità, una trentina di anni fa ancora non c’era la cultura della prevenzione su queste problematiche, molte cose proprio non si sapevano e quindi non possiamo dare troppe colpe ai nostri genitori.

Ma adesso le cose sono cambiate, la conoscenza è a portata di tutti:

TU PROPRIO IN QUESTO MOMENTO, FORSE CON IL TUO CELLULARE, STAI IMPARANDO COSE FONDAMENTALI PER LA SALUTE DI TUO FIGLIO!!!

Oggi c’è tanta informazione ed è un peccato non intervenire su un eventuale problema dei nostri piccoli bambini, che può renderli adulti migliori e ti bastano veramente 5 MINUTI!

Il tempo di arrivare alla fine di quest’articolo!!!

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire:

COSA E’ LA SCOLIOSI?

La definizione precisa è questa:

 “La scoliosi è una forma di dismorfismo ed è una condizione che implica una complessa curvatura laterale e di rotazione della colonna vertebrale. La rotazione delle vertebre determina il gibbo, in genere costale”.

Lo so cosa stai pensando: “Ok Andrea, questo è il MEDICHESE, adesso spiegamelo con parole semplici, perché c’ho capito ben poco!”

Hai ragione, ed io sono qui per questo; lo scopo del nostro blog è proprio quello di spiegare in maniera semplice argomenti di Medicina e di Riabilitazione.

TI DESCRIVO LA SCOLIOSI

Il termine scoliosi deriva dal greco skolíosis che significa “incurvamento” ed è una patologia conosciuta sin dall’antichità.

Attualmente colpisce il 3% della popolazione.

La scoliosi è quindi  una deformità della colonna vertebrale che si presenta con una curvatura laterale e una rotazione delle vertebre che è più evidente nella zona costale.

È più evidente nella zona delle costole perché sono attaccate alle vertebre e la rotazione di queste ultime modifica la posizione delle stesse.

Quindi già se fai piegare tuo figlio in avanti e vedi che le costole di un lato sono più prominenti dell’altro ti deve venire il sospetto di una scoliosi.

Ma tranquillo andiamo con ordine, tra qualche riga ti spiegherò come capire se tuo figlio ha la scoliosi.

Esistono diverse tipologie di scoliosi in base al punto in cui si localizza:

– Scoliosi lombare (parte bassa della schiena);

– Scoliosi dorso-lombare (tra parte bassa e torace);

– Scoliosi dorsale (per intenderci dove si allaccia il reggiseno);

– Scoliosi cervico-dorsale. (dalla zona reggiseno al collo);

Intanto non allarmiamoci troppo, infatti i casi di scoliosi lieve non hanno ripercussioni sulle attività quotidiane.

Ma nei casi gravi può essere una patologia molto dolorosa e limitante nei movimenti.

E c’è dell’altro:

le scoliosi molto gravi possono andare a compromettere il funzionamento degli organi interni, però ti ripeto queste sono situazioni molto rare.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA SCOLIOSI?

Le cause che possono provocare la scoliosi sono molteplici e soprattutto nei pazienti più giovani, a lungo andare, inducono un peggioramento dell’allineamento della colonna vertebrale.

Secondo le stime la scoliosi può essere:

– Idiopatica (NON SE NE CONOSCE LA CAUSA): per il 65% dei casi si manifesta senza cause note;

– Congenita: per il 15% dei casi è presente dalla nascita;

– Dovuta a seguito di una patologia neuromuscolare per il 10% dei casi.

Tra i diversi fattori che rientrano nelle tre macro-categorie, vanno menzionati:

– Malformazioni congenite della colonna vertebrale;

– Malattie genetiche;

– Problematiche neuromuscolari;

– Disomogeneità della lunghezza degli arti;

– Paralisi cerebrale;

– Distrofia muscolare;

– Atrofia muscolare;

– Spina bifida (malformazione del midollo spinale);

– Tumori.

ADESSO VENIAMO ALLA COSA PIU’ IMPORTANTE

ADESSO TOCCA A TE!

QUALI SONO I SEGNI E I SINTOMI DELLA SCOLIOSI?

TI STO DANDO GLI STRUMENTI PER POTER VALUTARE TUO FIGLIO

MI RACCOMANDO SONO MOLTO SEMPLICI E CI METTI 5 MINUTI

I segni della scoliosi variano da paziente a paziente ma alcuni tendono ad essere più comuni:

  1. Le spalle sono posizionate ad un’altezza differente;
  2. Una scapola più prominente dell’altra;
  3. Il bacino è sbilanciato;
  4. L’anca è sollevata ed è prominente;
  5. Le costole sono posizionate ad altezze differenti;
  6. I fianchi presentano una forma irregolare;
  7. Il corpo è tutto inclinato verso un lato;
  8. Prominenza delle costole quando ci si china in avanti.

ECCO COSA DEVI FARE!!!

Fai questo quando hai 10 minuti con tuo figlio:

Fai togliere la maglia e i pantaloni, deve rimanere con gli slip.

Prendi un foglio ed una penna e mettiti alla distanza di 3/4 metri.

Osservalo prima frontalmente, poi di spalle ed infine di lato.

Man mano che osservi segnati le risposte che avrai in base alle domande che trovi qui sotto:

OSSERVAZIONE FRONTALE

  • La testa ti sembra dritta o inclinata da una parte?
  • Guarda le spalle: sono allineate o una ti sembra più alta dell’altra?
  • Osserva i capezzoli: sono alla stessa altezza?
  • Guarda dove arrivano le mani: sembra un braccio più lungo dell’altro?
  • Osserva il “TRIANGOLO DELLA TAGLIA”: tra le braccia lungo i fianchi e il fianco stesso si forma una sorta di triangolo; Sono della stessa dimensione o uno ti sembra più grande dell’altro?

OSSERVAZIONE DI SPALLE

– Guarda le scapole: ti sembra una più sporgente o più alta dell’altra?
– L’elastico degli slip fa una linea dritta o ti sembra inclinata?
– Le ginocchia sono distanti? Si toccano? Uno sta piegato e uno dritto?

OSSERVAZIONE LATERALE

– La testa ti sembra molto avanti rispetto alle spalle?
– La zona del torace appare molto prominente? Tipo “Gobba”
– La zona Lombare è molto pronunciata?

Visto!!! non è difficile! Hai appena fatto una prima valutazione posturale a tuo figlio.

Ora, se ti sembra che ci sia qualcosa che non va, non ti allarmare, prendi il telefono, chiamaci e faremo noi una prima valutazione gratuita.

In caso di scoliosi decideremo insieme il percorso più efficace per farlo stare bene

COME FACCIAMO NOI LA VALUTAZIONE DELLA SCOLIOSI?

Le indagini di screening per le patologie della colonna vertebrale che svolgiamo all’interno del nostro STUDIO DI FISIOTERAPIA KINESIS rispettano i principi dell’ISICO (istituto scientifico italiano colonna vertebrale).

La finalità dello screening è quella di individuare precocemente i ragazzi in un periodo di alto rischio per l’insorgenza di deformità vertebrali e da lì procedere, in caso di necessità, ad approfondimenti e percorsi riabilitativi efficaci.

Negli Stati Uniti d’America già negli anni ’40 questi controlli venivano effettuati gratuitamente nelle scuole a tutti i ragazzi; come al solito in Italia siamo un pochino in ritardo, ma a SANT'OMERO in provincia di TERAMO ci siamo noi di KINESIS pronti a dare il giusto supporto ai nostri ragazzi.

Identificare precocemente una deformità della colonna vertebrale, come la scoliosi, e’ fondamentale; la prevenzione e’ la cura migliore, ci per mette di agire al meglio e con percentuali di successo molto più elevate.

Lo SCREENING consiste in un colloquio con il fisioterapista responsabile del centro, il quale dopo una breve raccolta anamnestica effettua i test raccomandati dall’ISICO (test di Bunnel e test della freccia) ed in più una attenta analisi della postura nella sua globalità e di tutte le lunghezze muscolari.

Cosa può accadere?!

Che non riscontriamo nulla di anomalo nel ragazzo e quindi daremo dei consigli utili ai genitori su come mantenere in buona salute la colonna del loro figlio.

In caso di anomalie consiglieremo degli approfondimenti specialistici per poter avere una diagnosi certa e da lì procedere con le cure migliori.

Il tutto avviene in una mezz’ora di tempo e soprattutto GRATUITAMENTE.

COME SI CURA LA SCOLIOSI?

Bisogna innanzitutto valutare la gravità del caso per consigliare la terapia giusta: attraverso osservazione, indagini diagnostiche (Rx sotto carico) e visita specialistica.

In generale il trattamento consiste:

– Se la scoliosi presenta una curva fino a 15 – 20° è necessario rieducare la postura: attraverso rieducazione posturale congiunto al trattamento osteopatico cranio-sacrale e svolgere attività fisica; è consigliato effettuare dei controlli periodici per tenere sottocontrollo la curvatura della schiena.

– Se la scoliosi presenta una curva oltre i 20° fino a 45° è necessario ovviamente rieducare la postura come nel caso sopracitato indossare nei casi più severi si può ricorrere a un busto ortopedico (Milwaukee, gessati, Lionese, Lapadula ecc.).

Ovviamente come in molte patologie anche con la scoliosi i risultati migliori si ottengono quando la diagnosi e’ precoce e quindi si può fare un lavoro non solo di cura ma anche di prevenzione.

I primi artefici di una colonna vertebrale in salute siamo noi genitori, che dobbiamo stare attenti ai piccoli segni e sintomi che posso far sospettare un paramorfismo o dismorfismo della colonna vertebrale.

Adesso sai come fare!!!

Cosa stai aspettando?

“LE SCELTE CHE FACCIAMO ADESSO PER I NOSTRI FIGLI
DETERMINANO IL LORO FUTURO QUANDO SARANNO ADULTI”

OSSERVA SUBITO LA COLONNA DI TUO FIGLIO e chiamaci allo 0861887676 per una valutazione posturale, le nostre SPECIALISTE in RIEDUCAZIONE POSTURALE Dott.ssa Sara Guercioni e Dott.ssa Silvia Zenobi sapranno consigliarti quali sono le strategie opportune per risolvere le eventuali anomalie riscontrate.

Ft. Fratò Andrea, staff Kinesis

Fonte articolo: "Rihabilita Aprilia"

 Chiamaci al numero 0861/887676

 Contatto WhatsApp 389 108 8007

Dove Siamo

Sant’Omero (TE), 64027 Via G. Pascoli n°6, sopra l’ospedale.